Image
Image


In data 1 gennaio 2010 l’Opera Diocesana San Bernardo degli Uberti ha inglobato un’altra struttura, Villa Gaj Corradi.

Image

Una struttura immersa nel verde

Villa Gaj-Corradi, insieme alle altre strutture Emmaus, Villa San Bernardo, Villa Sant’Ilario e Villa Santa Clotilde, orienta le proprie attività al fine di garantire la dignità, migliorare la qualità della vita e mantenere, per quanto possibile, l’autonomia degli anziani che vivono la fase più difficile della loro vita.

Da oltre 20 anni Villa Gaj-Corradi offre assistenza socio-sanitaria e sociale a favore delle persone anziane non autosufficienti, per garantire loro la migliore qualità di vita possibile.

Image
Image

La struttura

Può accogliere, temporaneamente o permanentemente, all’interno dei suoi due nuclei, anziani non autosufficienti, nonché adulti con patologie assimilabili a quelle geriatriche, per un totale di 65 posti letto. Di questi, 10 sono riservati ad anziani in regime di accreditamento con il Comune di Sissa-Trecasali, mentre i restanti 55 sono disponibili per i privati.

Scarica la carta dell'accoglienza

Gli ambienti

Le camere (singole o doppie) dispongono di bagno attrezzato per la non autosufficienza e di arredi progettati e pensati per le esigenze degli anziani. Le camere sono dotate di impianto di condizionamento dell’aria. Tutta la struttura è posta su un unico piano, con ampi corridoi. Sono a disposizione degli anziani:

  • Ampi spazi comuni privi di barriere architettoniche e dotati di impianti di condizionamento dell’aria;
  • Una cappella utilizzata per le celebrazioni delle funzioni religiose;
  • Un ampio giardino protetto, ideale per le passeggiate in compagnia dei propri familiari;
  • Una palestra appositamente ideata per le attività di fisioterapia;
  • Un ampia e luminosa sala ristoro.

Come accedere alla struttura

Per accedere alle Case Residenza Anziani “Emmaus” dell’Opera Diocesana San Bernardo degli Uberti è necessario prendere contatto, anche telefonicamente, con il Coordinatore responsabile di struttura, il quale sarà lieto di offrirvi tutte le nformazioni necessarie all’accesso in struttura e illustrarvi le condizioni di ammissibilità.

É consigliabile concordare con il Coordinatore un primo colloquio conoscitivo durante il quale sarà possibile effettuare una visita guidata della struttura e compilare la modulistica necessaria all’inserimento in lista d’attesa.

Contatta Villa Gaj Corradi